Iscriviti OnLine
 

Pescara, 12/12/2019
Visitatore n. 684.845



Data: 09/03/2016
Testata giornalistica: City rumors
Bando TUA, Febbo: ‘Presentata un’interpellanza per fare chiarezza’

L’Aquila. “Verificare se il Bando, appena pubblicato, di selezione pubblica per la formazione di una graduatoria valida ai fini dell’assunzione con contratto a tempo indeterminato per figure specifiche della società Tua è stato redatto rispettando tutti i criteri normativi di legge e quindi, visto le tante imprecisioni, valutare la possibilità di posticipare o rinviare il Bando con scadenza il 15 marzo prossimo”.

Questa la richiesta del presidente della Commissione vigilanza e consigliere regionale Mauro Febbo attraverso una interpellanza presentata questa mattina.

“Ho già denunciato – commenta Febbo – come questa selezione cada in un periodo poco opportuno visto che fra tre mesi vi sono le elezioni amministrative. Inoltre ho anche sottolineato come il bando contenga anomalie e imprecisioni come la mancata firma del direttore tecnico che di solito accompagna sempre quella del Presidente della Società di trasporto.

Altro punto poco chiaro è la prova scritta per la quale non è indicata la materia, o l’oggetto, che il candidato dovrà prepararsi e/o studiare. Quindi – aggiunge il Presidente di Commissione vigilanza – sarebbe opportuno che il Presidente della Regione o il suo delegato ai trasporti spieghi e risponda alla mia interpellanza affinché si possano fugare tutti i dubbi sollevati.

Ricordo che Tua è una Società per Azioni completamente gestita e controllata dalla Regione Abruzzo e quindi non può essere ad esclusivo utilizzo della volontà politica dell’esecutivo regionale. Pertanto – conclude Febbo – mi aspetto delle risposte chiare altrimenti sarò costretto a pensare all’ennesima manovra e marchetta da Prima repubblica”.

Al via campagna regionale Sel per rilancio trasporto pubblico locale

Un delegazione di Sinistra Italiana-SEL composta dal deputato Gianni Melilla, dal coordinatore regionale Tommaso di Febo, dal coordinatore provinciale di Pescara Daniele Licheri, dal coordinatore provinciale di Chieti Silvio De Lutis e da Davide Morante del coord. provinciale di Sel, ha presentato la campagna regionale di SEL Abruzzo per il rilancio del trasporto pubblico locale (TPL).

Al centro dell’iniziativa che si articolerà nelle prossime settimane in presidi, volantinaggi e convegni in varie città abruzzesi, alcuni punti molto concreti:

-maggiori risorse finanziarie per il TPL e in particolare per il servizio ferroviario;
-investimenti per acquistare nuovi treni ( in Abruzzo l’età media dei treni è doppia rispetto a quella nazionale, si sfiorano i 30 anni di vita dei mezzi con problemi di sicurezza, igiene, efficienza
aumento della offerta dei treni mentre in Abruzzo negli ultimi 5 anni vi è stato un taglio del 25% dei treni. Relazioni storiche come la Pescara Napoli sono state soppresse, la relazione Pescara-Roma ha tempi di percorrenza superiori a 50 anni fa, decine di treni dei pendolari lavoratori e studenti sono stati soppressi);
-spostare il 50% delle merci dalla gomma al ferro entro i prossimi 15 anni
-stop alla privatizzazione di FS che penalizza gli utenti come è successo nei Paesi, come il Regno Unito, in cui si è scelta questa strada fallimentare;
-detrazioni fiscali per gli abbonamenti ai mezzi pubblici ferroviari e su gomma;
-estensione delle aree pedonali nei centri storici;
-ampliamento delle corsie preferenziali per i bus;
-sviluppo delle ciclovie ;
-investimenti sulle linee ferroviarie interne verso L’Aquila. Roma, e Teramo ;
-nuovi treni veloci sulla Adriatica che coinvolgano pienamente l’Abruzzo e Pescara;
-potenziamento del car sharing e bike sharing;
-allargamento delle fasce orarie del trasporto notturno;
-un piano Regionale dei Trasporti che scoraggi la motorizzazione privata e punti decisamente sul trasporto pubblico locale per ragioni ecologiche e sociali.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it