Iscriviti OnLine
 

Pescara, 18/12/2018
Visitatore n. 664.251



Data: 17/10/2017
Testata giornalistica: Il Centro
Gentile rassicura: «La bretella non taglia fuori Sulmona». Le rassicurazioni sul progetto del capo di Rete ferroviaria

SULMONA Rassicurazioni sul progetto della bretella ferroviaria di Santa Rufina arrivano direttamente da Maurizio Gentile, sulmonese e amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana. Il manager, intervenuto alla sesta edizione del Premio Pratola, ha messo un freno agli allarmi e alle preoccupazioni sul progetto della bretella ferroviaria, che collegherà più velocemente Pescara con L'Aquila. «Il progetto non penalizza affatto Sulmona», ha esordito, «anzi è un potenziamento del servizio ferroviario per Sulmona». Gentile, infatti, ha anche annunciato l'iniziativa "620 stazioni" che potenzierà il nodo ferroviario di Sulmona. «La bretella sarà dotata di una fermata che servirà anche Sulmona», ha aggiunto il numero uno di Rfi, «quindi i treni che da Pescara andranno all'Aquila in modo diretto avranno un'ulteriore fermata in una stazione nuova che sarà collegata con la stazione centrale. I servizi da Sulmona per L'Aquila o Pescara non si ridurranno. Anzi, quelli che verranno aggiunti saranno utili anche per i sulmonesi. Da Sulmona, come potrei mettere in atto un progetto che penalizzi la mia città?». Contro il progetto in molti sono usciti allo scoperto in città, dal Pd a Sbic, passando per varie associazioni. Non solo. Gentile ha anche annunciato il restyling della stazione ferroviaria sulmonese con ascensori, scale mobili e accessi facilitati, che dovranno aggiungersi alle scale che si devono fare ora con borse e bagagli per raggiungere i binari. «Lo scalo sarà dotato di sistemi più moderni per rendere più facile l'uso della stazione», ha continuato il manager, «come ascensori e scale mobili, ma anche sistemi di protezione per gli accessi». La stazione centrale è stata, dunque, inserita in una rete di 620 scali tra i più importali in Italia, sui 2mila e 300 totali. Grosse novità, inoltre, dovranno arrivare sull'officina ferroviaria, con lavori di adeguamento e ampliamento che la faranno diventare una delle più importanti del Centro-Sud. L'auspicio è che la struttura recuperi l'importanza che si addice al secondo scalo ferroviario in Abruzzo.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it