Iscriviti OnLine
 

Pescara, 12/12/2018
Visitatore n. 663.850



Data: 11/02/2018
Testata giornalistica: Prima da Noi
Assunzioni Tua, Filt Cgil: «Non serve nuovo personale amministrativo e dirigenziale». Dubbi sul requisito richiesto della patente D per il concorso da operai

ABRUZZO. Soltanto un paio di settimane La Filt Cgil Abruzzo aveva segnalato e denunciato l'elargizione di assegni ad personam a figure apicali presenti nella società regionale Tua.
Poi tutto è stato bloccato in considerazione del clamore e dall'imbarazzo suscitato dalla notizia, resa pubblica tramite gli organi di stampa.

Poi mercoledì l’annuncio delle nuove assunzioni. In conferenza stampa la Società Tua, presente al gran completo ed affiancata da coloro che rappresentano le Istituzioni regionali nel comparto dei trasporti (Presidente della Regione e Consigliere regionale delegato al settore), ha annunciato il bando pubblico per l'acquisto di oltre 200 autobus, il bando di concorso per assumere operai, amministrativi e 3 dirigenti, nonché l'assunzione di 20 autisti dalla graduatoria vigente.

LA CGIL NON E' CONTRO LE ASSUNZIONI
La Filt Cgil Abruzzo in un’altra conferenza stampa ha messo sul tavolo tutta una serie di questioni, specificando che non può che apprezzare l'immissione di nuovo personale «ma siamo assolutamente contrari all'immissione di personale amministrativo e soprattutto di nuove figure dirigenziali».

Il sindacato contesta anche che l’annuncio sia avvenuto in piena campagna elettorale.

IL BANDO PER GLI OPERAI SAREBBE DOVUTO USCIRE NEL 2016
«Il bando di concorso per l'assunzione di operai della manutenzione fu deciso sin dal 26 maggio 2016 allorché l'allora Presidente di TUA Luciano D'Amico ebbe modo di sottoscrivere con tutte le Organizzazioni Sindacali l'impegno ad emanare il bando di concorso entro il 30 giugno 2016 (in coincidenza con l'approvazione del bilancio). Da quel giorno abbiamo assistito ad una sequela di riunioni, di verbali e di impegni assunti anche davanti alle Istituzioni prefettizie con i quali si dava per imminente l'uscita del bando e si attribuiva la causa del ritardo alle mancate autorizzazioni da parte della Regione. E nel momento in cui si chiedevano spiegazioni alla Regione, paradossalmente veniva spostata la responsabilità sui vertici aziendali. E nel frattempo e in attesa del bando, sono stati immessi da circa un anno, operai prelevati dalle agenzie di lavoro interinale, con costi assolutamente lievitati per la stessa TUA».

CARENZA DI AUTISTI: L'AZIENDA AVEVA MINACCIATO LA SOSPENSIONE DEI SERVIZI
Analogamente anche per l'assunzione di autisti, il sindacato aveva prodotto decine di documenti facendo emergere la drammatica carenza di personale viaggiante e l'insostenibilità di prestazioni straordinarie oltre i livelli contrattuali consentiti. In occasione di una recente riunione, la stessa azienda ammettendo le criticità derivanti dalla mancanza di personale è arrivata a sostenere formalmente che, in assenza di provvedimenti per l'immissione di nuovo personale, avrebbe tagliato alcuni servizi di trasporto.

AMMINISTRATIVI E DIRIGENTI MENTRE A SISTEMA SI VUOLE LICENZIARE
Infine per quanto attiene il capitolo amministrativi e dirigenti, secondo la Filt non c'è affatto bisogno che qualcuno ricordi che con l'azienda unica sono stati tagliati sensibilmente i cosiddetti costi della politica.«Del resto nelle tre aziende erano presenti tre CDA e complessivi dieci componenti e salvo provvedimenti che avrebbero rasentato la follia, era del tutto evidente il CDA dell'azienda unica non potesse essere composta dagli stessi dieci componenti. Così come è del tutto evidente che i 12 dirigenti che operavano in Arpa, Gtm e Sangritana, molti dei quali con incarichi esattamente identici, sarebbero stati oggetto di ridimensionamento numerico e conseguentemente economico con l'avvento di TUA».
Per il sindacato pensare di assumere amministrativi e dirigenti mentre non è ancora noto il destino dei circa 50 dipendenti di Sistema (società in liquidazione del gruppo TUA), «è davvero sconcertante».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it