Iscriviti OnLine
 

Pescara, 22/09/2019
Visitatore n. 681.531



Data: 01/08/2019
Testata giornalistica: Il Messaggero
Utilizzava il telepass dell’azienda Arpa per i suoi viaggi: condannato a 8 mesi

Faceva consegne in tutta Italia coni mezzi della propria azienda a spese dell’allora Arpa, oggi Tua, utilizzando un Telepass abbinato a un pullman dell’azienda con le relative fatture che venivano regolarmente pagate dall’Arpa. Viaggi in autostrada che avrebbero comportato una spesa di circa 15mila euro per i pedaggi scoperte durante un controllo dall’allora direttore dell’Arpa di Teramo, Raffaele Ambrosini. E’ così che nel 2015 parte la denuncia per furto ,ma a finire a processo accusato invece di ricettazione è un imprenditore 40enne del settore dei trasporti di Cellino Attanasio, recentemente condannato in primo grado a otto mesi. Dalle indagini svolte dalla Polstrada, è emerso che il Telepass sarebbe stato utilizzato su diversi mezzi dell’azienda dell’imprenditore teramano per tratte non di competenza dell’Arpa. I fatti contestati tra il 2013 e il 2014.A suo tempo quando l’allora direttore si accorse della mancanza del Telepass, iniziò a conteggiare attraverso le fatture econ i riscontri delle tratte,l’ammontare dei pedaggi, circa 15mila euro, che non è stato contestato nel capo d’imputazione,malui, sentito in udienza,ha confermato.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it