Iscriviti OnLine
 

Pescara, 22/09/2019
Visitatore n. 681.530



Data: 06/08/2019
Testata giornalistica: Quotidiano del Molise
Trasporti e mobilità, ecco il nuovo piano esecutivo. L’assessore Niro: «Entro dicembre il bando per il gestore unico». I dettagli dell’intesa con il Ministero. E Toma sulla costituenda Zes: «Ragioniamo se costituire l’autorità portuale con l’Abruzzo» (Guarda il servizio)

Trasporti e Mobilità Regione Molise, è stato presentato nel pomeriggio di ieri, presso la Sala Parlamentino della Giunta Regionale, il nuovo Piano esecutivo. Quest’ultimo è propedeutico alla elaborazione del Piano dei Trasporti e Mobilità della Regione Molise. Presenti all’incontro il Governatore Donato Toma, l’assessore regionale al ramo Vincenzo Niro e il capo dipartimento trasporti Alberto Chiovelli. «Oggi diamo corso – ha detto l’assessore – a tutte le procedure certificate nel corso dell’anno per l’avvio dell’importante strumento. Finalmente il piano parte. Abbiamo la prima certificazione ufficiale. Formidabile, in questo senso, l’intesa con il Ministero dei Trasporti. L’obiettivo è quello di ridisegnare il trasporto regionale, dargli un volto nuovo e funzionale. Negli ultimi anni – continua Niro - sono cambiate tante cose nella nostra regione. Vogliamo una maggiore interattività tra i servizi stessi: ad esempio nella viabilità, nel sistema portuale; vogliamo creare una interconnessione tra il sistema ferroviario e quello interportuale. La strada ferrata sarà oggetto di grande attenzione da parte nostra – ha continuato Niro – e non mi riferisco solo all’elettrificazione già avviata in direzione Roma della tratta che ci permetterà di accorciare i tempi di collegamento con la Capitale. Noi crediamo che, soprattutto in una regione come la nostra, il trasporto su ferro possa avere ancora un futuro importante, ed esercitare un ruolo altrettanto importante, tant’è vero che vogliamo riaprire anche la tratta che dal capoluogo di regione conduce alla costa. Cosa vogliamo realizzare? Vogliamo raggiungere obiettivi previsti dalla Costituzione, per tutti. Sia sul piano dedicato al trasporto su gomma che su quello su strada ferrata. Vogliamo inoltre partire con il nuovo bando di gara per l’affidamento del gestore unico del trasporto su gomma. A settembre si parte col bando e con l’aggiornamento dei dati. A dicembre il bando di gara. Entro l’anno – ha aggiunto ancora l’assessore regionale Vincenzo Niro - termineremo le attività per gli affidamenti. Ripeto – ha detto ancora – stiamo lavorando per assicurare ciò di cui il nostro territorio ha bisogno. Il tutto rispettando anche l’ambiente. Noi – ha concluso Niro - non potevamo scegliere di meglio come partner per realizzare opere di miglioramento nella nostra regione (riferendosi naturalmente al Ministero)». «La Regione Molise e il Ministero per le Infrastrutture e Trasporti – ha invece detto il governato della Regione Molise, Donato Toma - hanno sottoscritto il piano regionale dei trasporti. Oggi aggiorniamo gli attori principali su tutto quello che sta accadendo. La durata del piano – ha aggiunto Toma - di 18 mesi. Vogliamo concludere tutto entro tale data, anzi, vogliamo chiudere anche prima. Dobbiamo investire sul nuovo piano dei trasporti e mobilità perché si tratta di un piano essenziale per stare vicino a cittadini e imprese». Poi un breve cenno in vista del lavoro che si sta effettuando sul versante Zes: «stiamo ancora ragionando – ha detto Toma – se costituire autorità portuale con l’Abruzzo e andare a Bari dove ci aspettano a braccia aperte». All’incontro, come detto, presente anche il dott. Alberto Chiovelli, coordinatore della struttura tecnica di missione del Mit e referente dell’accordo per il ministero che ieri con dovizia di particolari ha illustrato il piano esecutivo, cioè le attività per arrivare al piano regionale dei trasporti e al piano dei servizi minimi che sono i due oggetti dell’accordo (il piano è dunque un unicum che racchiude entrare le priorità che sono necessarie alla nostra regione).



www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it