Iscriviti OnLine
 

Pescara, 14/12/2019
Visitatore n. 684.883



Data: 14/01/2008
Testata giornalistica: Clickmobility
Trasporti: avviato a palazzo Chigi tavolo di concertazione. Solari (Filt Cgil): "Condivido a pieno che si cominci a ragione sulle regole del settore"

E' stato avviato venerdý a Palazzo Chigi - presieduto dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Enrico Letta - il tavolo di concertazione sul settore dei trasporti. Hanno partecipato all'incontro il ministro e il viceministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi e Cesare De Piccoli, il capo del Dipartimento per lo sviluppo delle economie territoriali, Francesco Boccia, e i rappresentanti dei sindacati confederali e nazionali dei trasporti.

I temi che dovranno essere affrontati riguardano il metodo di concertazione, il trasporto pubblico locale, la liberalizzazione del settore ferroviario, la Tirrenia, il contratto di servizio Trenitalia per il trasporto regionale e l'autotrasporto. Su quest'ultimo punto Ŕ stata decisa l'attivazione di uno specifico tavolo tecnico.

Il prossimo incontro Ŕ fissato per giovedý prossimo presso la sede del ministero dei Trasporti.

"E' stato avviato un percorso che ci porterÓ giÓ giovedý prossimo a formalizzare un nuovo tavolo di lavoro - ha spiegato segretario generale della Filt CGIL, Fabrizio Solari -. Di concerto con esperti della presidenza del Consiglio e dei Ministeri dei Trasporti e del Lavoro saranno trattate le questioni d'insieme sulla riforma del settore. Condivido a pieno - prosegue il numero uno della Filt Cgil - che si cominci a ragione sulle regole del settore e che lo si faccia anche con interlocutori esterni. Parallelamente abbiamo concordato d'incontrarci giovedý prossimo e di affrontare le singole questioni aperte con il Ministro Bianchi a cui Ŕ stato dato pieno mandato dalla Presidenza del Consiglio. In quella sede saranno prese le decisioni sullo sciopero generale dei trasporti proclamato per il 28 gennaio".

"Nell'incontro - ha sottolineato il segretario generale della Uilt, Giuseppe Caronia - il governo ha dato ampio mandato a Bianchi su tutti i dossier del settore dei trasporti. Ed era questa una pregiudiziale che avevamo posto mercoledý scorso. Il governo - ha aggiunto il sindacalista - ha riconosciuto i suoi errori e ha deciso di aprire un tavolo la cui prima riunione ci sarÓ giovedý prossimo al ministero dei trasporti.
Valuteremo la situazione nei prossimi giorni - ha proseguito Caronia - ma siamo orientati a revocare lo sciopero del 28. Al tavolo di giovedý 17 valuteremo se il nostro orientamento sarÓ ben riposto".

"Per affrontare insieme ai sindacati le grandi riforme 2008 per il trasporto - ha affermato Roberto Panella segretario nazionale Ugl Trasporti - Ŕ stata decisa l'apertura di un tavolo a cui parteciperanno presidenza del Consiglio, Ministero del Lavoro e Ministero Trasporti".

Per l'Ugl restano alcune questioni fondamentali cui dare risposte serie: la regolamentazione dei processi di liberalizzazione nei trasporti, l'introduzione di clausole sociali per la tutela occupazionale e la garanzia di un intervento economico forte per l'attuazione del piano industriale di Ferrovie, giÓ approvato.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it