Iscriviti OnLine
 

Pescara, 27/01/2021
Visitatore n. 702.113



Data: 27/07/2019
Testata giornalistica: Il Centro
L'Abruzzo non perde il volo per Milano. Stop al Pescara-Linate ma da oggi Alitalia atterra a Malpensa, Vacca e Paolini molto soddisfatti. Ecco tutti gli orari utili

PESCARA I voli Alitalia dall'Abruzzo a Linate torneranno attivi dal 28 ottobre, dopo la chiusura dell'hub aeroportuale lombardo per ristrutturazione. Ma da oggi parte il collegamento Pescara- Malpensa, anche se i due voli giornalieri sono ridotti a uno. Ad annunciare l'accordo raggiunto con i vertici di Alitalia è stato, ieri mattina, il sottosegretario del Mibac (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) Gianluca Vacca. La notizia arriva nel giorno in cui il presidente della Saga Enrico Paolini ufficializza, in un incontro con il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale Umberto D'Annuntiis, la nuova crescita del traffico passeggero, salito a +7% nel mese di giugno rispetto al trend semestrale di +5,8% (da gennaio). I prossimi obiettivi, ha confermato Paolini, sono «la disponibilità di collegamenti con un hub intercontinentale, sia esso Malpensa o Fiumicino, e l'abbattimento dei costi dell'handling», ossia la tassa di arrivo e partenza a carico delle compagnie, come possibile sgravio fiscale a vantaggio degli scali delle tre regioni colpite dal terremoto Abruzzo, Marche e Umbria. Con la chiusura per ristrutturazione di Milano-Linate, i passeggeri business in partenza da Pescara e diretti al capoluogo lombardo possono scegliere fra l'unica tratta giornaliera Pescara-Malpensa, oppure in alternativa tra i due collegamenti quotidiani di Ryanair con l'aeroporto di Bergamo-Orio al Serio.Dal giorno della riapertura dell'hub di Linate, prevista il 28 ottobre, torneranno invece i due collegamenti giornalieri Pescara-Milano Linate. «Il volo Pescara-Linate», ha spiegato il sottosegretario Vacca, «viene tenuto in altissima considerazione da Alitalia. I numeri sono eccellenti e anche il collegamento sulla direttrice adriatica è ritenuto strategicamente importante, considerando che quello abruzzese è tra gli scali più performanti e che il collegamento ferroviario è molto più lento. All'indomani della notizia di un possibile taglio della tratta ho contattato personalmente il direttore commerciale di Alitalia che ha smentito categoricamente l'intenzione della compagnia di rinunciare al volo e, anzi, mi ha confermato l'idea di ripristinare la tratta Pescara-Roma». Soddisfazione è stata espressa dal presidente Paolini, che ha parlato del prosieguo dell'operazione di restyling dell'aeroporto d'Abruzzo, finanziata con 18 milioni di euro del Masterplan. «Tra settembre e ottobre», ha detto, «partiranno i bandi di gara per allungare di 400 metri la pista e gli altri lavori di restyling del nostro aeroporto che ci consentiranno la possibilità di intercettare anche a pieno carico i velivoli intercontinentali di grosse dimensioni. Con il presidente della Regione, Marco Marsilio, abbiamo incontrato il direttore dell'Enac Alessio Quaranta che ci ha rassicurati sulla tempistica».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it