Iscriviti OnLine
 

Pescara, 27/09/2020
Visitatore n. 696.620



Data: 24/01/2016
Testata giornalistica: Il Messaggero
Smog alle stelle, riviera chiusa per la gara di duathlon

L’inquinamento è tornato a far registrare dati preoccupanti. Giovedì tutte le centraline, stando all’Arta, hanno registrato dati oltre i limiti di legge un po’ in tutta la città, con la situazione rimasta uguale anche nella giornata di venerdì in via Sacco. L’anno è appena iniziato e fare un bilancio sarebbe quanto meno improbabile, ma quel che è certo è che il problema della qualità dell’aria a Pescara esiste e persiste. Una persistenza che ha deluso non poco le associazioni ambientaliste che in quelle targhe alterne, durate appena una settimana, avevano visto, più che una soluzione, un’opportunità: «Siamo delusi - afferma infatti Laura Di Russo, presidente di Pescarabici -. Era l’occasione per far sì che i cittadini dovessero impegnarsi nel cercare una mobilità alternativa. Poteva essere un momento educativo e non lo è stato. Quanto ai risultati, non è vero che non ce ne sarebbero stati - conclude -. Quelli si sarebbero visti solo a lungo termine».
Se per le associazioni l’amministrazione fa sostanzialmente molte chiacchiere ma pochi fatti, quest’ultima, da parte sua, si prepara a nuove iniziative che, va però detto, non si sa ancora quando inizieranno. Intanto un primo test delle future domeniche ecologiche ci sarà oggi in occasione del Duathlon Giovanile città di Pescara che per mezza giornata, dalle 9 alle 13, lascia chiusa la Riviera nel tratto tra viale Muzii e via Foscolo. Una sfida dal carattere nazionale che anticipa il ritorno dell’Ironman e che vedrà protagonisti bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni impegnati in gare di corsa e bici. Una prova generale, conferma il vicesindaco Enzo Del Vecchio, in previsione di quella sperimentazione che vorrebbe così la Riviera tutte le domeniche e forse non solo quelle. Quando inizierà? Per ora non vi è nulla di definito se non che le domeniche ecologiche in città comunque si faranno. «Il sindaco aveva già preannunciato l'iniziativa che certamente si farà. Vogliamo però prima fare una valutazione più ampia della qualità dell’aria e per questo ci vorrà più tempo - afferma Del Vecchio -. Guardando alla qualità dell’aria ci potremo impadronire della Riviera con la pedonalizzazione?». E il famoso biglietto unico della Tua? «Si farà, ma non sappiamo ancora quando partiremo. Mercoledì alle 10 ci sarà in incontro in Regione con i dirigenti per valutare anche questo provvedimento». Insomma, in attesa di decisioni, restano valide le intenzioni.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it