Iscriviti OnLine
 

Pescara, 25/09/2020
Visitatore n. 696.580



Data: 25/01/2016
Testata giornalistica: Il Centro
Giulianova, gli scuolabus anticipano il giro, proteste dei genitori

Da febbraio i ragazzi che frequentano le medie Pagliaccetti potranno dormire ancora meno: i pulmini passeranno a prenderli 10 minuti prima. Da novembre alle scuole medie del I circolo di Giulianova è stata attivata la settimana corta; gli alunni, quindi, dovendo entrare alle 8 anziché alle 8,20, hanno già cominciato ad alzarsi prima la mattina. Ai ragazzi, però, la settimana scorsa, gli autisti del trasporto scolastico, gestito dalla ditta Gaspari, hanno comunicato che, dal 1° febbraio, il pulmino li passerà a prendere 10 minuti prima. Quindi, se prima l’autobus passava alle 7,40, passerà alle 7,30 e i ragazzi dovranno svegliarsi alle 7, nella migliore delle ipotesi. Tutto questo perchè il mese prossimo dovrebbe partire la settimana corta anche alle elementari De Amicis e Colleranesco e i pulmini dovranno garantire il trasporto per tutti. Gaspari, comunque, non ha ancora fatto sapere ufficialmente al Comune che modificherà gli orari. Proprio oggi ci dovrebbe essere un chiarimento tra Comune e Gaspari. Alzarsi ancora prima per gli studenti delle medie non sarà una passeggiata e già alcuni genitori si sono lamentati. «Che senso ha tutto questo?», si sfoga una mamma, «Perché mio figlio, per usufruire del servizio di trasporto si deve alzare come chi va a scuola a Teramo? Mi auguro che non slitterà anche l’uscita. Già ora i ragazzi tornano tardi e mio figlio il venerdì è distrutto. Perché non ci sono le consultazioni promesse?». Una delle motivazioni per l’avvio della settima corta alle medie era che i ragazzi dovevano aspettare in strada la campanella d’ingresso. Anticipando l’orario, i ragazzi sarebbero entrati subito, correndo meno rischi. «Così», ha osservato il genitore, «il problema si ripresenterà».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it