Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/09/2020
Visitatore n. 696.520



Data: 27/01/2016
Testata giornalistica: Il Centro
Stazione del porto, svuotata la biglietteria. Ladri armati di mola forzano gli sportelli blindati delle macchinette e portano via tutto il contante

VASTO Hanno utilizzato una mola per praticare un foro negli sportelli blindati e aprire in tutta tranquillità la biglietteria automatica della stazione ferroviaria del porto di Vasto, dalla quale hanno portato via tutto il contante. Qualche giorno fa era toccato alla stazione di Fossacesia; la notte fra lunedì e martedì sono tornati in azione nel Vastese. Nel mirino di una banda di ladri armati di mola è finita lo scalo ferroviario di Punta Penna. La gang ha aperto come una scatola di sardine le casse automatiche di due biglietterie. Il valore del bottino deve essere ancora calcolato. Nessuno ha visto i ladri né ha notato la loro presenza nella zona. E del resto al calar del sole l’area solitamente è deserta. L’amara scoperta è stata fatta ieri mattina dai primi viaggiatori arrivati nello scalo. Grandi i disagi per i tanti pendolari che frequentano la stazione e che dovevano fare il biglietto per raggiungere il posto di lavoro o l’università. Non è la prima volta che la stazione viene presa di mira da gruppi di scellerati che non si sono affatto preoccupati della presenza della videosorveglianza all’esterno della stazione e delle telecamere all’interno della biglietteria. Dopo aver aperto la cassa con la mola hanno girato la telecamera che li riprendeva, rendendo quindi l’impianto inutile. Almeno per qualche secondo, però, l’obiettivo li ha ripresi. Frammenti che potrebbero rivelarsi utili alle indagini della polizia ferroviaria. «Facile per la gang agire visto il pressoché abbandono del luogo», hanno commentato alcuni viaggiatori. «Se ci fossero controlli sarebbero scoraggiati», protestano gli utenti che ora confidano nelle telecamere, «speriamo che almeno uno degli obiettivi li abbia ripresi». I tecnici di Trenitalia, intanto, sono intervenuti per riparare il danno e ripristinare il servizio.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it