Iscriviti OnLine
 

Pescara, 16/01/2021
Visitatore n. 701.633



Data: 18/07/2019
Testata giornalistica: Il Centro
Strada parco, via libera di Tua alla sosta gratuita. Già da venerdì il Comune potrebbe autorizzare il parcheggio nel tratto da via Livenza a via Torrente Piomba. PescaraBici insorge: «Atto gravissimo»

Via libera della Tua all’utilizzo della Strada Parco come area di sosta per le automobili. Il disco verde della società di trasporti abruzzese è arrivato ieri all’amministrazione comunale che, nei giorni scorsi, aveva fatto richiesta per poter utilizzare la pista ciclopedonale nei mesi estivi. Dopo l’anticipazione della novità in materia di viabilità, data lunedì dal sindaco ai residenti di via Livenza, a rendere noto che l’iter burocratico si è concluso positivamente per il Comune, e che probabilmente già da questo weekend sarà possibile utilizzare la Strada Parco come parcheggio, è il vice sindaco Paolo Cilli. «La Tua», rivela, «ci ha autorizzato, in via straordinaria, a utilizzare la Strada Parco nel tratto compreso tra via Livenza e via Marinelli, dal venerdì alla domenica nei mesi di luglio e agosto, e tutti i giorni tra il 5 e il 25 agosto». Stando a quanto riferito dal vicesindaco, l’idea dell’amministrazione è quella di attivare il parcheggio dal venerdì sera alla domenica pomeriggio, sicuramente nel tratto compreso tra il confine con Pescara e via Torrente Piomba, mentre è ancora in fase di valutazione quello fino a via Marinelli. «Il venerdì e il sabato sera il parcheggio sarà funzionale soprattutto per chi frequenta i locali notturni al confine con Pescara», spiega Cilli, «e in questo modo vogliamo fornire una risposta ai residenti che subiscono il traffico della movida. Mentre il sabato e la domenica, durante il giorno, il parcheggio sarà al servizio dei bagnanti». Sui tempi di entrata in funzione del parcheggio, che sarà gratuito per gli utenti, il vicesindaco auspica che già a partire da questo venerdì la Strada Parco possa essere utilizzata. «Stiamo già predisponendo, con il comando della polizia municipale, la segnaletica e la relativa ordinanza». Ma se per gli automobilisti questa è una buona notizia, di tutt’altro avviso sono le associazioni ambientaliste. «Dopo Pescara, anche Montesilvano compie questa scelta scellerata », commenta il presidente di Fiab PescaraBici, Filippo Catania. «È una decisione che ci lascia innanzitutto stupiti, dal momento che il sindaco De Martinis prima ha sbandierato il tema della mobilità sostenibile e ora si rimangia la parola emulando Pescara. Ma soprattutto contrariati, perché delude le legittime aspettative dei cittadini che usano questo corridoio verde come luogo di svago, per fare sport e per socializzare. A maggior ragione a Montesilvano, dove gli spazi pubblici sono limitati». A dare man forte alle dichiarazioni di Catania, anche Laura Di Russo, consigliera nazionale della Fiab: «Quello che è sconcertante e deprimente è che non c’è la volontà di prendere dei provvedimenti che contrastino l’emergenza dei cambianti climatici in atto. Incentivare l’uso dell’auto, dando per giunta gratuitamente il parcheggio a chi si sposta di due chilometri per andare al mare, è gravissimo ».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it