Iscriviti OnLine
 

Pescara, 22/10/2020
Visitatore n. 697.968



Data: 03/07/2019
Testata giornalistica: Il Centro
Al mare senza l'auto ma con il bici-bus. Dal 15 luglio a settembre si potrà raggiungere la spiaggia viaggiando in sella alle due ruote e con sconti sui mezzi pubblici (l'articolo in pdf)

PESCARA Lasciare a casa l'auto per salire in bicicletta e raggiungere il mare caricando le due ruote sul treno o sull'autobus. L'estate in Abruzzo si chiama"Green mobility Costa dei trabocchi": un progetto che sarà attivo dal 15 luglio al 15 settembre, da Tortoreto a San Salvo, con un'ulteriore sperimentazione anche a Scafa.
IL PROGETTO. L'iniziativa, promossa da una serie di partner privati e pubblici, punta a incentivare la mobilità sostenibile e a potenziare l'uso dei trasporti pubblici locali per raggiungere le spiagge durante la bella stagione anche grazie agli sconti praticati dagli operatori. Poi, al termine della prima fase, l'obiettivo è di ampliare la platea territoriale e di estendere i servizi all'intera costa dei trabocchi e a tutto il territorio della provincia di Chieti (tra settembre 2019 e febbraio 2020) e della provincia di Pescara (entro dicembre 2020).I dettagli sono stati snocciolati ieri mattina in un incontro nella stazione ferroviaria di Pescara al quale hanno partecipato l'assessore regionale al Turismo Mauro Febbo, il vicepresidente della Camera di comercio Chieti Pescara Lido Legnini, il presidente del Gal Costa dei Trabocchi Roberto Di Vincenzo, il presidente delle autolinee Di Fonzo Alfonso Di Fonzo, in rappresentanza anche del Polo Inoltra, Claudio Ucci per la Dmc Hadriatica, il presidente dell'Area marina protetta Torre del Cerrano Leone Cantarini, rappresentanti di Legambiente, Trenitalia, Rfi, Tua, Provincia di Chieti, Sangritana, Cerella, Pmc Polo turismo, Dmc Costa dei Trabocchi, Dmc Terre del Sangro Aventino, Fiba balneari, Associazione A.mare e diversi operatori.
COME FUNZIONA. Il progetto prevede l'allestimento di parcheggi di scambio a ovest dei tracciati ferroviari, l'attivazione di servizi dedicati al montaggio e al noleggio delle biciclette, il rafforzamento dei trasporti pubblici sulla tratta costiera Stazione di San Vito-Torino di Sangro e l'attivazione dei bike-bus, ossia gli autobus dotati di portabici, sulle linee Lanciano-Stazione di Fossacesia-Torino di Sangro e Vasto San Salvo.In sostanza le stazioni ferroviarie costiere diventano degli hub intermodali: l'automobilista che vuole andare al mare potrà parcheggiare nelle aree adibite, prendere la propria bicicletta e raggiungere le spiagge con l'autobus oppure può noleggiare una bici nelle bike station presenti e percorrere il tratto già completato della via verde raggiungendo le città d'arte.
LE STAZIONI. Dalla stazione di Tortoreto a quella di San Salvo, con l'aggiunta di Scafa, saranno allestiti dei totem informativi. A Francavilla (presso Bikelife), San Vito Chietino, Fossacesia-Torino di Sangro, Casalbordino (hotel Calgary), porto di Vasto (centro visita della riserva naturale di Punta Aderci, servito da navetta), a Vasto-San Salvo (centro visita), sarà possibile anche prendere in affitto la bicicletta con tariffe convenzionate, grazie alla collaborazione di operatori privati e centri di informazione turistica.
GLI SCONTI. Abbinato al progetto "Green mobility Costa dei trabocchi" c'è anche l'operazione promozionale "Linea dei trabocchi" che prevede agevolazioni per chi arriva in spiaggia con i mezzi pubblici da località abruzzesi e fuori dai confini regionali. In particolare, per la seconda estate consecutiva, i turisti abruzzesi che viaggiano in autobus riceveranno sconti proporzionali al prezzo del biglietto o dell'abbonamento e altri servizi aggiuntivi. Saranno inoltre applicate tariffe promozionali per chi arriva in Abruzzo da Roma e Napoli in bus e decide di soggiornare: sconto del 50% sul costo dei biglietti di andata e ritorno per i soggiorni di una notte con trattamento di almeno mezza pensione; sconto del 75% per i soggiorni di due notti con trattamento di almeno mezza pensione; biglietti gratuiti per i soggiorni a partire da tre notti con trattamento di almeno mezza pensione. Un ulteriore riduzione, pari al 50 per cento, sempre per chi arriva da Roma e Napoli in bus, è sul prezzo di affitto dell'ombrellone in spiaggia. Legambiente, sempre per incentivare forme di trasporto alternative all'auto privata e ridurre al minimo l'impatto ambientale, garantisce ingressi gratuiti nelle aree protette gestite e sconti su itinerari e tour offerti da "Itinerari d'Abruzzo".
LA REGIONE. «Con questo progetto», ha sottolineato l'assessore regionale al Turismo, Mauro Febbo, «abbiamo un esempio virtuoso di partecipazione dal basso e di risposta alle esigenze di un territorio che ha nella Costa dei Trabocchi un forte attrattore turistico, può essere il modello economico, sociale ed ambientale che tiene dentro anche la ricchezza delle aree interne. I turisti italiani e stranieri, grazie a un'offerta multimodale ampia, avranno a disposizione un sistema di prodotti e servizi tagliati su misura, integrati, digitali e sostenibili, per raggiungere sia le località di mare sia quelle dell'entroterra, mettendo in rete tutte le stazioni della Costa dei Trabocchi, con Francavilla, Pescara, Montesilvano, Pineto e Tortoreto, grazie alla collaborazione delle Dmc e dell'Area marina protetta Torre del Cerrano».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it