Iscriviti OnLine
 

Pescara, 25/10/2020
Visitatore n. 698.074



Data: 05/07/2019
Testata giornalistica: Mapero'
Era in vacanza, Argenio(M5s) si dimette

E alla fine, a meno che non ci ripensi come ha fatto il sindaco Umberto Di Primio, il consigliere comunale pentastellato al Comune di Chieti Ottavio Argenio si dimetterà. Lo ha annunciato dalle sue vacanze slovene con un post su Facebook. Una decisione presa dopo le polemiche scatenate dalla sua assenza in Consiglio comunale, assenza che insieme a quella della collega grillina Manuela D’Arcangelo e di altri esponenti dell’opposizione, ha consentito l’approvazione del bilancio e la sopravvivenza della giunta Di Primio. Argenio aveva rivendicato la sua scelta di trascorrere le vacanze con la sua famiglia:

“Per qualcuno potrà essere difficile da capire, qualcun altro invece non vorrà capire ma questo è quello che conta per me, qui ed ora! Le chiacchiere le lascio a chi non ha un cazzo da fare. Saluti e baci chiuse”,

così commentava due giorni fa il grillino sempre su Facebook.
Ottavio Argenio

Ma la rete non perdona e in molti gli hanno contestato di aver fatto passare il bilancio, probabilmente per conservare il posto da consigliere comunale. Un’accusa che lo ha fatto imbufalire e che ha scatenato la sua reazione e l’annuncio di dimissioni.

Il fatto è che in molti gli hanno ricordato anche che le vacanze, negli enti pubblici, si fanno ad agosto, e che gli avvocati (come lui) in questo periodo hanno in genere ancora molto da lavorare visto che la sospensione feriale comincia il 15 luglio.

E così addio.

“Grazie, di cuore a chi ha deciso di rovinare la prima vacanza in 4 anni a me ed alla mia famiglia – ha scritto ieri sempre su Facebook – Non auguro il male a nessuno, mai e non lo farò nemmeno questa volta anche se un vaffanculo da taschino qualcuno se lo merita. La mia esperienza politica si chiude qui, in questo preciso istante. Non ho bisogno della politica per vivere ed il mio impegno era legato alla speranza di poter fare qualcosa di bello per la mia città ma non ne vale la pena, non al prezzo di vedere mortificati gli affetti più cari. A chi resta faccio il mio in bocca al lupo, lunedì formalizzerò le mie dimissioni dal Consiglio comunale”.

ps: e insomma, si vedrà.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it