Iscriviti OnLine
 

Pescara, 25/05/2020
Visitatore n. 692.101



Data: 06/07/2019
Testata giornalistica: Rete8 - Tg8
Lanciano, la TUA spa chiude il bilancio 2018 in attivo Il Presidente Giuliante: "La riduzione di costi della produzione di € 410.073 rispetto all’esercizio precedente ha compensato la riduzione dei contributi pubblici tra i due anni in esame, il 2017 e il 2018".

Presentato a Lanciano il TUA Day. Nell’ Officina Storica ex Sangritana, si è svolta stamani la quarta edizione del TUA Day, la convention annuale dell’azienda di trasporto pubblico della Regione Abruzzo.

Oltre ad illustrare i risultati del bilancio 2018, TUA Spa ha presentato il nuovo Consiglio di Amministrazione ed il nuovo Collegio Sindacale. Il Bilancio di esercizio 2018 è stato chiuso con un utile di oltre 34 mila euro. L’intervento del Presidente Gianfranco Giuliante.

Signor Presidente, Autorità e Amministratori tutti, partiamo da qualche numero che serve ad illustrare gli aspetti salienti del Bilancio d’Esercizio al 31.12.2018. In particolare, si vuol sottolineare la chiusura del bilancio con un utile di € 34.029 derivante dalla differenza dei costi di produzione ammontanti ad € 128.982.708 e dal valore della produzione di €129.657.730. La riduzione di costi della produzione di € 410.073 rispetto all’esercizio precedente, ed un minore valore della produzione di € 701.295, hanno compensato la riduzione dei contributi pubblici tra i due anni in esame, il 2017 e il 2018.
Il Bilancio che presentiamo, dunque, fotografa, a consuntivo, i risultati raggiunti tra mille difficoltà. Questa è la base su cui verrà costruito il Bilancio di previsione e il Piano Programma che saranno licenziati nel mese di luglio e nei quali andremo ad indicare, viceversa, le prospettive strategiche e gli obiettivi di breve, medio e lungo periodo che questa società intende realizzare.
E’ evidente che ciò sarà possibile dal combinato disposto delle nostre e delle altrui capacità di lavoro che dovranno esplicitarsi in modo simmetrico. Vogliamo assumerci responsabilità, vogliamo lavorare per il recupero di credibilità – spesso messa in discussione per fattori marginali – implementando un processo già in atto di miglioramento di performance economiche e gestionali.
Ciò potrà avvenire se avremo la costanza di un’analisi delle criticità e potenziamento delle risposte conseguenti. Provvederemo al rinnovo del parco dei mezzi pubblici. Le proiezioni elaborate dalla Cassa Depositi e Prestiti mostrano l’effetto moltiplicatore per l’economia e per l’occupazione delle risorse investite nel TPL, sia per il ricambio della flotta, sia per le infrastrutture. Attueremo politiche per la sostenibilità, affronteremo il problema delle manutenzioni razionalizzando un settore che, storicamente, è affetto da criticità irrisolte. Ci misureremo, insomma, su un processo di programmazione che investa tutti i comparti. Per fare ciò, servono risorse ulteriori atte ad integrare quelle ad oggi disponibili e non si potrà trascurare – forse in passato lo si è fatto – l’utilizzo
dei fondi strutturali e di investimento europei che pure offrono grandi opportunità sui diversi assi. E’ importante utilizzare, in modo completo ed efficace, i fondi strutturali e di investimento europei (Fondi CE), basandosi sulla programmazione operativa nazionale e regionale 2014-2020 da cui è possibile recuperare, complessivamente, circa 2 miliardi di euro, la maggior parte dei quali sono destinati al Mezzogiorno. Esistono anche ulteriori programmi e strumenti finanziari europei di cui il TPL italiano può beneficiare quali ad esempio Jasper, Urbact III, Interreg, Cef,
Horizon 2020. Tutto ciò presuppone – e noi in questa direzione vogliamo muoverci – la necessità di abbandonare l’obsoleta strada dell’erogatore di servizi per ripensarci come produttore di servizi, con quel salto di mentalità che ci deve far percepire come imprenditori. Condizione imprescindibile è la messa in campo di regole stabili, finanziamenti non ondivaghi e una strategia complessiva e chiara, condivisa da tutti i soggetti interagenti, in primo luogo la Regione Abruzzo, titolare unipersonale della TUA Spa. Siamo certi che faremo insieme, su gomma e su ferro, una lunga strada.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it