Iscriviti OnLine
 

Pescara, 08/12/2019
Visitatore n. 684.640



Data: 12/01/2009
Settore:
Filt Cgil Abruzzo
SUI TRASPORTI NON SOLO NOMINE. E´ORA DI CAMBIARE - Cgil e Filt Abruzzo: «Ci auguriamo prevalga un sistema radicalmente diverso che valorizzi requisiti di competenza, conoscenza ed esperienza in materia trasportistica» - La lettera aperta a Chiodi

Sig. Presidente, sui trasporti non solo nomine, è ora di cambiare. Con questa premessa la Cgil e la Filt Abruzzo hanno inteso inviare una lettera aperta al neo Governatore dell'Abruzzo Gianni Chiodi. In campagna elettorale il tema dei trasporti e la riorganizzazione degli enti strumentali sono stati al centro di accesi dibattiti e hanno comportato anche improvvisi aggiustamenti in corsa dei programmi elettorali. (leggi l'articolo) Alla vigilia della nascita della nuova Giunta torna di estrema attualità anche il tema della sostituzione dei Componenti dei Consigli di Amministrazione delle aziende regionali dei trasporti (Arpa, Gtm e Sangritana) al punto di rappresentare - affermano nella nota Cgil e Filt Abruzzo - la soluzione primaria ed indispensabile per il rilancio delle aziende regionali del settore.
«Invece - sottolinenano Mimì D'Aurora e Luigi Scaccialepre - l'applicazione della Legge sullo spoil system non ha comportato rilevanti miglioramenti del servizio, non riuscendo tra l'altro a trasformare il settore in una risorsa per lo sviluppo regionale e per una migliore qualità della vita dei cittadini abruzzesi».
Da qui l'invito della Cgil al Presidente Gianni Chiodi affinche nella fase di rinnovo degli organismi si tenga conto «della necessità di una riorganizzazione complessiva del settore, ad iniziare dal processo avanzato di fusione delle tre aziende regionali, (Arpa, Gtm e Sangritana) che favorirebbe la nascita di un'impresa avente quelle caratteristiche di dimensioni, intermodalità, di professionalità umane e capacità economiche in grado di soddisfare le esigenze di mobilità regionale».
Anche nella scelta dei futuri componenti dei consigli di amministrazione la Cgil e la Filt Abruzzo auspicano «un sistema radicalmente diverso da quello attuale valorizzando requisiti di competenza, conoscenza ed esperienza in materia trasportistica, separando la politica dalla gestione delle aziende».
Nella lettera aperta si fa riferimento anche alle priorità nel sistema della mobilità quali la definizione del Piano Regionale Integrato dei Trasporti, l'integrazione modale e tariffaria, il processo di liberalizzazione del Trasporto Pubblico Locale, le criticità del trasporto ferroviario regionale e di lunga percorrenza.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it