Iscriviti OnLine
 

Pescara, 30/05/2020
Visitatore n. 692.282



Data: 10/02/2012
Settore:
Sicurezza
EMERGENZA MALTEMPO: TRENITALIA CHIUDE LE TRATTE A RISCHIO DI 12 REGIONI - In Abruzzo ferme le linee Sulmona-L'Aquila-Rieti-Terni; Giulianova-Teramo; Sulmona-Avezzano-Tivoli; Avezzano-Roccasecca - Rassegna stampa

Le Ferrovie dello Stato, «in relazione al previsto aggravarsi delle condizioni meteo e secondo quanto indicato dal Comitato operativo del Dipartimento della Protezione Civile», rendono noto che nella giornata di venerdì 10 febbraio, saranno chiuse «preventivamente» le linee ferroviarie a carattere locale «già andate in sofferenza».

Questo il quadro delle chiusure preventive, suddiviso per le regioni interessate:

PIEMONTE: Linee Cuneo-Mondovì; Cuneo-Savigliano e Ceva-Ormea.

VENETO: linea Isola della Scala-Legnago-Rovigo.

FRIULI VENEZIA GIULIA: linee Portogruaro-Casarsa del Friuli e Sacile-Gemona.

UMBRIA: linea Terni-Rieti-L'Aquila-Sulmona

MARCHE: linee Civitanova Marche-Albacina; Ascoli-Porto d'Ascoli; Fabriano-Pergola

LAZIO: linee Terni-Rieti-L'Aquila-Sulmona; Tivoli-Avezzano-Sulmona; Roccasecca-Avezzano; Ciampino-Cassino; Cesano-Viterbo-Attigliano

ABRUZZO: linee Sulmona-L'Aquila-Rieti-Terni; Giulianova-Teramo; Sulmona-Avezzano-Tivoli; Avezzano-Roccasecca.

MOLISE: linea Termoli-Venafro.

CAMPANIA: linee Battipaglia-Potenza; Boscoredole-Benevento-Avellino-Mercato San Severino-Salerno; Mercato San Severino-Salerno-Sarno; Mercato San Severino-Salerno-Nocera Inferiore

PUGLIA: linee Cervaro-Potenza; Barletta-Spinazzola; Rocchetta-Gioia del Colle

BASILICATA: linea Potenza-Cervaro

CALABRIA: linea Sibari-Cosenza

Le linee principali e le restanti linee secondarie della rete ferroviaria italiana, aggiungono le Fs, saranno operative con i programmi di circolazione previsti dal Piano Neve. In particolare, i Piani Neve sono stati ridefiniti in funzione delle nuove previsioni meteorologiche comunicate dal Dipartimento della protezione civile «in termini di riduzione dei treni; riduzione programmata della velocità; dislocazione dei mezzi di soccorso (elettrici e diesel); dislocazione dei mezzi attrezzati con raschiaghiaccio e vomere; dislocazione del personale; desk informativi nelle stazioni». Inoltre, nelle stazioni che registrano grande affluenza di viaggiatori saranno potenziati i servizi di assistenza alla clientela, sono stati disposti punti di ristoro e l'apertura continuativa dei bar di stazione.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it