Iscriviti OnLine
 

Pescara, 19/10/2020
Visitatore n. 697.675



Data: 10/10/2012
Settore:
Politica interna
IL GOVERNO VARA LA LEGGE DI STABILITA': DAL 2013 1,6 MLD PER IL TPL. ALLE FERROVIE SARANNO DESTINATI 500 MILIONI - Cgil, scandaloso taglio retribuzione permessi legge 104 - Tutte le misure contenute nella Legge - Rassegna stampa

Pioggia di critiche al ddl del governo. Anche il ministro Balduzzi chiede di rivedere la scure sulla sanità. Bersani: "Ci sono cose da correggere". Taglio del 50% della retribuzione per chi assiste persone disabili. Cgil: "Scandaloso e indecente"

''Scandaloso e indecente. Non troviamo termini migliori per descrivere l'ennesimo taglio all'assistenza delle persone disabili. Con il dimezzamento della quota delle retribuzioni dei lavoratori che assistono genitori disabili si colpiscono ancora una volta i piu' deboli''. Lo sostiene Nina Daita, responsabile dell'Ufficio disabilita' della Cgil nazionale a proposito della norma contenuta nella Legge di stabilita' che modifica la precedente legislazione (legge 104 del 1992, la legge quadro sulla disabilita').

''Siamo di fronte ad un arrogante atto di discriminazione che creera' ulteriori disparita' tra i cittadini - spiega Daita - siamo sempre noi a pagare e ora , dopo gli interventi sulla riabilitazione e sugli ausili per l'autonomia, ora il governo passa direttamente al taglio della parte delle retribuzione che riguarda i permessi per l'assistenza''. La disabilita' viene colpita in tanti modi e non e' un caso, ricorda Nina Daita, che l'occupazione delle persone disabili sia scesa del 38%.

''Di fronte a questo provvedimento - conclude - la Cgil esprime tutta la sua indignazione e ci tiene a sottolineare che a fare le spese di questa inqualificabile decisione politica saranno le famiglie e in particolare soprattutto le donne''.


TRASPORTI: DAL 2013 1,6 MLD PER IL TPL. ALLE FERROVIE SARANNO DESTINATI 500 MILIONI - La legge di stabilità stanzia un miliardo e seicento milioni di euro complessivi a partire dal 2013 per il trasporto pubblico locale. Dal prossimo anno invece “è istituito il Fondo nazionale per il concorso finanziario dello Stato agli oneri del trasporto pubblico locale, anche ferroviario”. Il fondo "é alimentato da un importo pari all'ammontare della compartecipazione al gettito derivante dalle accise sul gasolio e sulla benzina la cui aliquota, da applicare alla previsione annuale del gettito iscritto sul pertinente capitolo dello stato di previsione dell'entrata, é stabilita entro 30 giorni dalla entrata in vigore della presente legge con decreto del presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Economia e delle finanze". Alle Ferrovie sono destinati 500 milioni per il 2013 per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale e 300 milioni per assicurare la continuità dei lavori di manutenzione straordinaria della rete ferroviaria inseriti nel contratto di programma tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Rfi.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it