Iscriviti OnLine
 

Pescara, 22/04/2021
Visitatore n. 705.260



Ferrovie: Sindacati confermano sciopero 24 ore

(U.S. Filt Cgil) - Roma, 8 febbraio - I sindacati confermano lo sciopero di 24 ore, proclamato dalle 21 del 10 febbraio alla stessa ora del giorno successivo a difesa dei livelli di sicurezza nelle ferrovie. Le organizzazioni sindacali nell'incontro di oggi con la Commissione di garanzia hanno esposto le ragioni dello sciopero, chiedendo ai garanti di rivedere le proprie valutazioni sull'iniziativa di lotta per la sicurezza. . Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Orsa, Sma e Ugl, ribadiscono, dunque, il loro 'no' all'ordinanza con cui ieri il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Pietro Lunardi, aveva ridotto a 8 ore lo sciopero nazionale dei ferrovieri. I sindacati definiscono "incredibile" l'ordinanza di Lunardi. Un intervento "grave e ingiustificato che agisce sulla durata dello sciopero con argomentazioni che non trovano riscontro nella modalità di proclamazione e nelle motivazioni della giornata di lotta" mentre il sindacato "ha motivato ampiamente lo sciopero e rispettato tutte le procedure di legge". I sindacati denunciano inoltre "la gravità dell'attacco al diritto di sciopero messo in atto dal Governo e dalla Commissione di garanzia che agisce in modo ondivago, scegliendo quali scioperi si debbano fare e quali vanno ridotti, senza tenere conto delle ragioni dei lavoratori trincerandosi dietro un'esasperata applicazione della legge cercando tutti i cavilli possibili per intervenire sugli scioperi". Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, proseguono i sindacati "non è in grado di proporre una credibile politica dei trasporti che abbia al centro un trasporto ferroviario corrispondente alle necessità e alle attese del Paese. Vive con evidente fastidio le iniziative del sindacato, i contenuti della piattaforma unitaria e interviene solo per ridurre lo sciopero. "Dopo il disastro ferroviario di Crevalcore nessuno ha dato risposte, niente ha fatto il Governo e niente hanno fatto le Fs" denunciano i sindacati, sottolineando che si tratta di una lotta che "unisce gli interessi dei ferrovieri e quelli dei viaggiatori e dei pendolari che protestano chiedendo un servizio ferroviario più sicuro e in grado di rispondere alle aspettative di un trasporto collettivo moderno ed efficiente".

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it