Iscriviti OnLine
 

Pescara, 20/10/2020
Visitatore n. 697.743



Data: 30/04/2014
Settore:
Economia
DETASSAZIONE 2014: IL DPCM CONFERMA L'APPLICAZIONE DEL BENEFICIO PER I TITOLARI DI REDDITI INFERIORI AI 40MILA EURO ANNUI - Per l'anno 2014 è stato elevato da 2500 a 3000 euro il limite di reddito imponibile oggetto di eventuale detassazione al 10% - Preleva il DPCM n.98 del 19/02/2014 - Rassegna stampa

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 è stato pubblicato il DPCM 19 febbraio 2014, recante le modalità attuative delle misure sperimentali per l’incremento della produttività del lavoro nell’anno corrente, previste dalla legge di stabilità 2013.
Il decreto stabilisce che, nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2014, l’agevolazione di cui all’art. 1, comma 481, della L. 228/2012, trova applicazione con esclusivo riferimento al settore privato e per i titolari di reddito da lavoro dipendente non superiore, nel 2013, a 40.000 euro (da assumere al lordo delle somme assoggettate nello stesso anno alla relativa imposta sostitutiva).
La retribuzione di produttività individualmente riconosciuta che potrà beneficiare della suddetta agevolazione, non potrà comunque eccedere, nel corso del 2014, l’importo di 3.000 euro lordi (per il 2013 tale importo era stabilito in 2.500 euro).
Monitoraggio dell’agevolazione entro il 30 giugno
Ai sensi del provvedimento, entro il 30 giugno 2014 ai ministeri dell’Economia, del Lavoro e dello Sviluppo Economico compete il monitoraggio sull’agevolazione in esame, anche al fine dell’eventuale adozione di specifiche proposte e iniziative di revisione.
Continuano ad essere applicabili, in quanto compatibili, le disposizioni contenute nel precedente DPCM 22 gennaio 2013.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it