Iscriviti OnLine
 

Pescara, 26/01/2021
Visitatore n. 702.072



Data: 24/03/2015
Settore:
Trasporto pubblico locale
ASSUNZIONI DI AUTISTI INTERINALI ALL'ARPA: CHE PASTICCIO! MA A CONCORSO PUBBLICO AVVIATO, IL RICORSO AL LAVORO SOMMINISTRATO E' PROPRIO INDISPENSABILE? - Il Presidente D'Amico costretto a riaprire i termini ma le polemiche non si placano e gli stessi organi di informazione vanno in tilt con il susseguirsi degli annunci - Rassegna stampa - La rettifica del quotidiano "il centro" dopo la segnalazione della Filt Cgil

Sugli autisti selezionati dall'agenzia interinale al fine di sopperire alla carenza di organico in Arpa ovvero nella società unica di trasporto regionale, si è prodotto davvero un bel pasticcio. Quella degli interinali è una vicenda che ha radici lontane sin dal 2013 allorchè la società regionale guidata dal Presidente Massimo Ciurilli, in luogo di regolari assunzioni tramite concorso pubblico e in presenza di importanti carenze di autisti, decise di percorrere la via del lavoro somministrato, individuando una società di lavoro interinale cui affidare la ricerca di personale da adibire alla guida. Il Presidente di Arpa, tuttavia, pur pressato in tal senso anche da alcune sigle sindacali particolarmente "attratte" dal lavoro in affitto, stranamente non portò mai a compimento l'operazione, qualcuno maliziosamente sostenne che l'improvviso dietro-front fu da attribuire alla pericolosa presenza di una presunta lista che circolava nell'ambiente contenente candidabili amici e conoscenti. Fatto sta che della società Orienta con sede in Viale Bovio a Pescara, risultante quella selezionata da Arpa in quanto in grado di assicurare le migliori condizioni economiche, non si è mai saputo nulla fino al 9 marzo 2015 allorchè l'attuale Presidente Luciano D'Amico, nel voler dare applicazione al verbale sindacale del 4 novembre 2015, ha accolto le sollecitazioni della Filt Cgil affinchè venisse garantita la massima visibilità e trasparenza non solo per il concorso pubblico ma anche per gli eventuali candidati alla somministrazione. Il verbale in questione infatti(sottoscritto anche dalla Filt Cgil), l'ultimo in ordine di tempo e che ha sostanzialmente dato il via libera al concorso pubblico,  ha condizionato e previsto il ricorso al lavoro interinale esclusivamente nelle more del concorso ovvero "nei tempi tecnici strettamente occorrenti" e "qualora si registrasse impossibilità o indisponibilità a garantire pienamente la regolarità e completezza dei servizi". In virtù di ciò Arpa lo scorso 9 marzo, ha pubblicato sul proprio sito web (http://www.arpaonline.it/arpaonline/it/arpainforma/396-arpa-ricerca-conducenti-di-linea-per-contratto-a-tempo-determinato.html) la notizia con cui la società ha deciso di affidare all'agenzia Orienta spa con sede di Pescara in viale Bovio 284, il compito di ricercare n. 24 autisti part time da impiegare nelle more della procedura concorsuale ovvero fino a quando non sarà completamente espletato il concorso pubblico (orientativamente 120 giorni), specificando altresì che la selezione sarebbe stata perfezionata entro le ore 14.00 di venerdì 13 marzo 2015 e che nella scelta si sarebbe tenuto conto dei seguenti requisiti: l'esperienza maturata nel trasporto di persone con particolare preferenza per i settori del Tpl e del noleggio, la residenza nel territorio abruzzese e la minore età anagrafica. L'insorgere tuttavia di alcune polemiche di natura politica, ha indotto lo stesso Presidente di Arpa a riaprire i termini scaduti per l'appunto lo scorso 13 marzo e con una nuova nota pubblicata sul proprio sito web il 19 marzo 2015 a questo indirizzo http://www.arpaonline.it/arpanotizie/404-riaperti-i-termini-per-le-assunzioni-a-tempo-determinato.html ha fissato nel prossimo 10 aprile 2015 il nuovo termine per iscriversi presso la citata agenzia Orienta. Purtroppo questo intrecciarsi di date, di concorsi, di selezioni e di proroghe ha creato confusione anche negli stessi organi di stampa tanto da indurre la stessa Filt Cgil Abruzzo ad inoltrare al quotidiano "il centro" una richiesta di rettifica rispetto all'articolo pubblicato il 20 marzo 2015 http://www.filtabruzzo.it/filt/_rassegna_dett.asp?ID_notizie=57966"> (leggi). Ci sarebbe da chiedersi: in considerazione dell'avvio della procedura concorsuale e del breve lasso di tempo che probabilmente ci separerà dalle gradutatorie del concorso pubblico, il ricorso al lavoro interinale è proprio così indispensabile?


 

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it