Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/05/2022
Visitatore n. 717.778



Data: 30/07/2010
Settore:
Filt Cgil Abruzzo
SANGRITANA, PRIME AMMISSIONI: REVOCATO IL BANDO DI CONCORSO PER L'ASSUNZIONE DI UN NUOVO DIRIGENTE - L'Assessore Morra: «Decisione presa alla luce della manovra» - Rassegna stampa - La denuncia della Cgil - L'annuncio sul sito della Sangritana (guarda)

Cgil e Filt Abruzzo poco più di una settimana fa, avevano preso carta e penna invocando l'intervento immediato del Presidente Gianni Chiodi e dell'Assessore Giandonato Morra contro i provvedimenti di ristrutturazione degli organici annunciati (o in procinto di essere annunciati) dalle aziende regionali di trasporto pubblico locale. In alcune realtà, ignorando gli effetti devastanti dei tagli nel settore dei trasporti imposti dalla manovra economica e, soprattutto, fingendo di non conoscere le direttive imposte dalla Regione e le preoccupazioni manifestate dai Governatori di tutta Italia (compreso Chiodi), si è continuato ad operare in condizioni di assoluta normalità, assumendo personale in settori nei quali non vi sono particolari carenze ed esigenze, ipotizzando piani di riorganizzazione degli organici aziendali corredati da promozioni a pioggia e da nuove figure apicali e arrivando addirittura a  pubblicare, nel caso della Sangritana (nella foto il Presidente Di Nardo insieme al Governatore Chiodi) , un bando di selezione per l’assunzione di un ulteriore dirigente. 

La notizia ha avuto una forte risonanza anche sulla stampa  (leggi l'articolo del Messaggero) svelando nei dettagli un'operazione davvero inopportuna e, sembrata ai più, cucita su misura per rispondere a determinate sollecitazioni. Evidentemente lo sdegno non ha interessato soltanto la Cgil e l'opinione pubblica se è vero che la Sangritana, con un provvedimento reso noto sul proprio sito web, nella giornata di ieri, -  (guarda) è tornata indietro sulle proprie decisioni, revocando l'esecuzione della selezione. Poco importa se da una lettura delle motivazioni addotte dalla Sangritana per giustificare la revoca del provvedimento, francamente non si capisce granchè. A fornire spiegazioni forse più plausibili e credibili ci ha pensato lo stesso assessore ai Trasporti Giandonato Morra «Ho parlato col presidente - ha dichiarato Morra al Messaggero - e abbiamo condiviso la necessità di revocare il bando, anche alla luce della manovra economica varata dal governo». 


LA CGIL: «E' UN PRIMO SEGNALE. RINGRAZIAMO CHIODI MA E' SOLO LA PUNTA  DI UN ICEBERG - E' stato accolto favorevolmente dalla Filt e dalla Cgil Abruzzo, il provvedimento di revoca del bando di selezione per l'assunzione di un nuovo dirigente in Sangritana.  «E' un segnale importante - afferma Luigi Scaccialepre, Segretario della Filt regionale - per il quale, ci sentiamo di ringraziare il Presidente Chiodi e l'Assessore Morra, opportunamente intervenuti, in coerenza con la battaglia che stanno portando avanti insieme ai Presidente delle altre regioni italiane contro i tagli nel settore dei trasporti che rischiano di provocare pesanti ricadute sui servizi, sul sistema tariffario e sul fronte occupazionale». La Cgil, tuttavia, mette in guardia la Regione giacchè la scongiurata nomina di una nuova figura dirigenziale, «non è che la punta di un iceberg rispetto ad una serie di interventi strutturali sugli organici aziendali che le aziende regionali (e quindi non solo la Sangritana) stanno tentando di attuare "tempestivamente" prima che si conoscano nel dettaglio gli effetti dei tagli» La Cgil, in proposito, annuncia già da ora la predisposizione di una nuova lettera denuncia con la quale verranno segnalati agli stessi interlocutori, le modifiche agli organici/organigrammi aziendali, anch'esse inopportune e non funzionali alle imprese che rispondono esclusivamente ad interessi e bisogni di parte.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it