Iscriviti OnLine
 

Pescara, 16/09/2019
Visitatore n. 681.308



ARPA: FIRMATO L'ACCORDO, MA IL CONFRONTO PROSEGUE - Scaccialepre: «Intesa positiva che assicura i livelli occupazionali e rilancia il settore manutentivo» - Il testo dell'accordo - Rassegna stampa

Si è conclusa intorno alle 18.00 del 9 ottobre una lunga vertenza che vedeva contrapposti l'azienda Arpa S.p.A. e i lavoratori rappresentati da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Autof.. L'intesa raggiunta include, in linea di massima, quelle garanzie che i delegati avevano preteso, nell'assegnare il mandato ai Segretari Regionali nel corso dell'attivo unitario tenutosi lo scorso 1° ottobre, presso la Cgil di Pescara. Nel merito sono arrivate discrete risposte sui livelli occupazionali che consentiranno una importante riduzione delle prestazioni straordinarie che in Arpa, in questo periodo, hanno raggiunto livelli intollerabili. L'azienda procederà, nell'immediato, all'assunzione di 15 operatori di esercizio con contratto part time che serviranno anche a facilitare lo smaltimento del monte ferie residue. Ulteriori assunzioni sono state previste, inoltre, per assicurare l'attività manutentiva, garantendo al contempo, un adeguato riequilibrio in tutte le sedi. Saranno infatti assunti da subito 6 operatori qualificati ed ulteriore forza lavoro sarà definita entro il prossimo mese di gennaio. Il rilancio del settore manutentivo, da tempo abbandonato a se stesso, sarà agevolato anche attraverso un idoneo programma di riqualificazione del personale. Altre intese sono state definite per quanto attiene il rinnovo del parco autobus, l'evasione tariffaria ed il controllo della vendita dei titoli di viaggio. Infine è stata confermata la disponibilità aziendale sia a sottoscrivere l'accordo per il riconoscimento degli aumenti periodici di anzianità dei dipendenti assunti con contratto di formazione e lavoro che a valutare nuovi progetti per assicurare un premio di risultato al personale. «In definititiva - sostiene il Segretario Generale della Filt Cgil Abruzzo Luigi scaccialepre - si è trattato di un buon accordo che assicura gli attuali livelli occupazionali e che rilancia un settore manutentivo incautamente trascurato. Ora, però - continua Scaccialepre - occorre lavorare assiduamente per efficientare l'offerta del trasporto e migliorare, contestualmente, la qualità dei servizi»   


 


 

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it